Balvenie Scozia Whisky News

Il DCS Compendium di The Balvenie

Ultimo capitolo per una serie molto speciale.

The Balvenie ha creato una serie annuale di imbottigliamenti in onore del Malt Master della William Grant & Sons, David Charles Stewart, le cui iniziali sono state usate per il nome: il DCS Compendium.

Iniziata nel 2015, l’ultimo capitolo di questa serie (Chapter Five – Malt Master’s Indulgence) comprende cinque bottiglie a invecchiamento crescente, dove ognuna segna una tappa importante nella lunga collaborazione di Stewart con l’azienda.

Le bottiglie, acquistabili singolarmente o in blocco, sono:
– 16 anni: distillato del 2002, anno in cui è iniziata la tradizione del “Peat Week” con un imbottigliamento torbato annuale, di cui questa bottiglia contiene il primo new make;
– 18 anni: distillato del 2001, il primo imbottigliamento per The Balvenie invecchiato in botti ex sherry fino;
– 35 anni: distillato del 1983, anno in cui fu lanciato il whisky base della distilleria, con una finitura in botti ex sherry;
– 44 anni: distillato del 1974, anno in cui Stewart venne nominato Master Blender, diventando responsabile dei whisky a etichetta Glenfiddich, The Balvenie e dei blend dell’azienda, invecchiato in botti ex bourbon di secondo riempimento;
– 56 anni: distillato nel 1962, anno in cui Stewart iniziò a lavorare per la William Grant & Sons, invecchiato in botti hogshead ex sherry oloroso.

Le ultime notizie sul blog:
Il decennale di Big Peat si conclude con il botto
Trasferimento di sede per la Burn Stewart Distillers
La più ricca collezione di whisky al mondo
Una denuncia per Highland Park
Dalmore festeggia il proprio anniversario
Lanciato il GlenDronach “tradizionalmente torbato”
Big Peat: due chiacchiere con Fred Laing
La più grande bottiglia di Single Malt al mondo
La collezione di whisky perfetta
Una rarità estratta a sorte: The Glenrothes 40yo
Tour delle distillerie scozzesi: quali scegliere?
Nuovo record in un’asta
Che whisky mettiamo sotto l’albero?
Una guida per creare i propri blended a casa
Annunciato il Big Peat più invecchiato di sempre
Un nuovo Glen Scotia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: