Highlands Oban Scozia

Oban Bay Reserve Game of Thrones – The Night’s Watch

Recensione del whisky Oban in versione Trono di Spade.

Provenienza: Highlands (Scozia)
Tipologia: Single Malt Scotch Whisky
Gradazione: 43%
Botti di invecchiamento: Ex bourbon
Filtrato a freddo:
Colorazione aggiuntiva:
Proprietà: Diageo
Prezzo: € 64,00 su WhiskyShop
Sito web ufficiale: https://www.obanwhisky.com/
Valutazione: 71/100

Dopo aver provato la versione base, affronto quella speciale di Oban realizzata in onore del serial televisivo Il trono di spade, nell’edizione intitolata ai Guardiani della Notte, che richiama nel nome anche il NAS base della distilleria, il Little Bay.
Bellissima la bottiglia tutta nera, design molto azzeccato.

Come sempre, ecco il riepilogo di tutti gli imbottigliamenti della serie dedicata a Game of Thrones:
Cardhu Gold Reserve (dedicato alla casata Targaryen);
Clynelish Reserve (dedicato alla casata Tyrell);
Dalwhinnie Winter’s Frost (dedicato alla casata Stark);
Lagavulin 9yo (dedicato alla casata Lannister);
Mortlach 15 yo (dedicata ai sei regni);
– Oban Bay Reserve (dedicato ai Guardiani della Notte);
Royal Lachnagar 12yo (dedicato alla casata Baratheon);
Singleton of Glendullan Reserve (dedicato alla casata Tully);
Talisker Select Reserve (dedicato alla casata Greyjoy).
Nominalmente non fanno parte della serie, ma sono comunque ispirati a GoT anche i seguenti:
Johnnie Walker White Walker (dedicato agli Estranei);
Johnnie Walker Song of Fire e Johnnie Walker Song of Ice.

Il primo aroma ad accogliermi al naso è il solvente, accompagnato da cera per candele e pomodoro (?). Dietro questa coltre acida si nascondono note di aranciata, lievito, melone acerbo, goccia di miele. Un naso così, lo ammetto, non mi era ancora capitato di sentirlo, non esattamente invitante…
Più dolce al palato, conferma la consistenza oleosa declinata su frutta (melone, mela rossa), arancia candita, vaniglia, liquirizia, nocciole, anice, con una goccia di miele. Impressione di tamarindo. Leggerissimo, quasi impercettibile refolo di fumo sullo sfondo.
Finale abbastanza lungo, amarotico, ancora di solvente, nocciole, anice, sbuffo di fumo.

È evidente che io e Oban non andiamo d’accordo, se il 14 anni non mi aveva soddisfatto, questa edizione speciale la trovo quasi respingente, con giusto un recupero sul palato.
Onore al merito di avermi fatto provare sentori mai sentiti finora, ma stavo meglio prima…

Gli altri imbottigliamenti nel blog:
Oban 14yo

Le recensioni degli altri:
The Whiskey Jug (inglese)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: