fbpx
Glenmorangie Highlands Scozia

Glenmorangie Quinta Ruban

Recensione del Quinta Ruban, il Glenmorangie affinato in botti ex porto.

Provenienza: Highlands (Scozia)
Tipologia: Single Malt Scotch Whisky
Gradazione: 46%
Botti di invecchiamento: Ex bourbon, ex porto
Filtrato a freddo: No
Colorazione aggiuntiva: No
Proprietà: Moet Hennessy
Prezzo: € 44,00 su Whisky Shop
Sito web ufficiale: www.glenmorangie.com
Valutazione: 86/100

A circa 65 km da Inverness, la capitale delle Highlands, si trova, sulla costa, la piccola città di Tain. Vi ha sede la distilleria Glenmorangie (in gaelico “valle della tranquillità”), la cui produzione ammonta a sei milioni di litri annui. Una quantità ragguardevole, che si spiega anche con la costante presenza di Glenmorangie nelle classifiche dei whisky più venduti al mondo (al quarto posto per sette anni consecutivi, dal 2010 al 2016, al quinto nel 2017).
Il core range allinea un 10 anni di facile reperibilità (“The Original”) e tre affinamenti in botti ex sherry (“La Santa”), ex porto (“Quinta Ruban”) ed ex sauternes (“Nectar d’Or”), tutti con età dichiarata di 12 anni. Sono invece numerose le edizioni limitate, fra le quali ricordiamo il “Signet”, un NAS che unisce diversi single malt invecchiati in botti diverse fino a più di 30 anni.
I dodici alambicchi di Glenmorangie sono i più alti di Scozia (5,14 metri). Non è da escludere che questo influisca sul corpo morbido dei suoi whisky, insieme all’acqua utilizzata, che sgorga da colline di arenaria, scorrendo sopra erica e trifoglio prima di confluire in un laghetto a poco meno di un chilometro dalla distilleria.

L’imbottigliamento preso in esame oggi è il Quinta Ruban che, dopo 10 anni trascorsi nelle classiche botti di quercia bianca americana ex bourbon, ha terminato la sua maturazione con 2 ulteriori anni in botti ex porto (port pipes).
Va segnalato che nell’estate 2019 è stata messa in commercio una nuova versione di questo whisky: il nome è lo stesso, ma sono cambiati il colore dell’etichetta (dal nero si è passati al verde) e, soprattutto, l’invecchiamento (14 anni complessivi, 4 in botti ex porto).
Per quanto riguarda l’appellativo Quinta Ruban, Quinta fa riferimento alle tenute fondiarie da cui proviene il porto, mentre Ruban è l’equivalente gaelico di ruby (che identifica la tipologia del porto stesso).

Nel bicchiere, il whisky si presenta di un color ambra caldo ammaliante.
Al naso, l’influenza del finish si manifesta in un goloso profumo di cioccolato fondente, qui accompagnato da una carezza di menta e da una nota di orzo maltato. Fugace come un lontano ricordo, affiora per un attimo un’impressione di pepe bianco. Il tutto nel caratteristico abbraccio floreale di Glenmorangie.
Al palato, si ritrovano, in un corpo sinuoso, i sentori ravvisati all’olfatto, con l’aggiunta di un ricordo di meringa, in un’armonia che non è scalfita dal tempo e che rende la bevuta piacevolmente pericolosa.
Il finale medio-lungo lascia in bocca un delizioso sapore di cioccolato bianco e di meringa.

Sedotti dalla fama dei muscolosi torbati, molti bevitori snobbano i whisky di Glenmorangie, bollati con troppa fretta come “ruffiani”. Ma un così largo consenso su scala mondiale più che disprezzato andrebbe meditato. E il Quinta Ruban potrebbe rappresentare un buon punto di partenza per farlo.

Gli altri imbottigliamenti nel blog:
Glenmorangie 18yo
Glenmorangie Signet
Glenmorangie The Duthac
Glenmorangie The Nectar d’Or
Glenmorangie The Original
Glenmorangie The Tayne

Le recensioni degli altri:
A song of ice and whisky
The Whiskey Wash (inglese)
The Scotch Noob (inglese)

4 commenti

  1. So I left my bottle open for 8 hours to let some air in then poured a dram and let that sit for 20-30 minutes. I was surprised on the initial nosing to find it quite smoky, this is coming from someone who mainly drinks light Spey sides and Irish whiskeys and no smoky or peated whiskeys at all. Im sure anyone who drinks peated whiskys even semi regularly will not find this smoke to be prominent at all. Behind the smoke the nose is extremely rich and sweet, I find dark fruits and black forest gateaux as the main smells. I tried a sip neat and was blown away by the richness and depth of flavours compared to my usual light whiskeys although a tad sharp so I added about l of water and that was the sweet spot for me. I love this whisky already and look forward to seeing how it develops over time with added aeration. I have yet to try anything over 12 years old in age but this Quinta Ruban tastes like what I expect and 18 year old whisky should be like in my mind. Would definitely recommend. Bought from Amazon for 44.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: