Highlands Scozia Tomatin

Tomatin 12yo

Recensione del 12 anni di Tomatin.

Provenienza: Highlands (Scozia)
Tipologia: Single Malt Scotch Whisky
Gradazione: 43%
Botti di invecchiamento: Ex bourbon ed ex sherry
Filtrato a freddo: No
Colorazione aggiuntiva:
Proprietà: Takara Shuzo Corp.
Prezzo: € 44,00 su Cadenhead’s Whisky Shop
Sito web ufficiale: http://www.tomatin.com/home-1
Valutazione: 83/100

Una distilleria delle Highlands che prende il nome dalla città dove risiede, a 315 metri sul livello del mare, il che la rende una delle più alte di Scozia (pescando a caso, qualunque distilleria scozzese è sicuramente “una delle più” di qualcosa!).
Nata nel 1897 su un sito dove si pensa la produzione di whisky più o meno legale risalga fino al sedicesimo secolo, la distilleria porta inizialmente il nome di Tomatin Spey Distillery Co Ltd., cosa che evidentemente non le porta molto bene visto che dichiara bancarotta appena 9 anni dopo.
Rinasce nel 1909, perdendo lo Spey del nome, sotto nuova proprietà, che negli anni investe copiosamente nell’azienda in una continua espansione, tanto da arrivare a una produzione da 12 milioni e mezzo di litri e 23 alambicchi negli anni ’70, potendosi fregiare del titolo di maggior distilleria di Scozia.

Ma la crisi degli anni ’80 colpisce anche questo colosso, spingendolo alla chiusura nel 1985, salvo rinascere appena l’anno dopo in mani giapponesi (la prima volta in Scozia) che tutt’ora lo detengono.
I whisky prodotti da Tomatin erano per lo più destinati ai blended, come Antiquary e Talisman, mentre in tempi relativamente recenti ha rilanciato il proprio core range, che al momento include invecchiamenti da 12, 14, 18, 30 e 36 anni e due NAS, Legacy e Cask Strength, più svariate edizioni speciali e limitate e una versione torbata annuale, il Cù Bòcan.

Biscotti caldi e malto accolgono l’olfatto, assieme a vaniglia, caramello, mou, e un’ondata di miele. Dolcissimo e amabile, con quest’anima da negozio di caramelle infusa di frutta matura (mango, pesca gialla, albicocca) e zucchero di canna, molto accogliente e calorico. Una spiccata nota erbacea argina l’esplosione diabetica.
Ed è il profilo erbaceo a farsi largo al palato, molto fresco e pulito, a tratti balsamico, con la propensione dolciaria più sommessa espressa da uvetta, frutta matura, miele, buccia d’arancia e ancora il malto, che dona calore e un pizzico di salinità. Meno espressivo dell’olfatto, ma più equilibrato.
Il finale è medio, erbaceo e salino, leggermente speziato con miele e uvetta.

Un bel whisky introduttivo, non troppo complesso, facilmente abbordabile (anche come prezzo) ma senza essere anonimo o piatto, un’espressione efficace delle Highlands per chi volesse iniziare a scoprirle.

Gli altri imbottigliamenti nel blog:
Tomatin 14yo
Tomatin 18yo
Tomatin Cask Strength
Tomatin Fire

Le recensioni degli altri:
Whisky Facile
Whisky Reviews (inglese)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: