GlenDronach Highlands

GlenDronach Parliament 21yo

Recensione del GlenDronach Parliament, il 21 anni della distilleria.

Provenienza: Highlands (Scozia)
Tipologia: Single Malt Scotch Whisky
Gradazione: 48%
Botti di invecchiamento: Ex sherry oloroso e PX
Filtrato a freddo: No
Colorazione aggiuntiva: No
Proprietà: Brown Forman Corporation (BenRiach)
Prezzo medio: € 140,00
Sito web ufficiale: https://www.glendronachdistillery.com/
Valutazione: 87/100

Dopo molto tempo, GlenDronach torna su queste pagine, e lo fa con il whisky più invecchiato del suo core range, un ventunenne dal nome altisonante.
Come già detto nella recensione del Cask Strength, questa distilleria è caratterizzata dall’uso (quasi) esclusivo di botti che abbiano contenuto sherry, siano oloroso o Pedro Ximénez, e per questo può non incontrare il gusto di molti, che degli sherried ne hanno avuto abbastanza (ma son di più quelli che non sopportano i finish in porto!).

Posto che a molti non importerà granché, vorrei descrivere il mio approccio nello stilare questi articoli.
Cercate e riportate le informazioni sull’imbottigliamento scelto, scrivo sempre in tempo reale, stando vicino al pc su cui annoto sensazioni e impressioni mentre annuso e assaggio il whisky.
Dopo aver riportato tutto direttamente nella bozza, riordino le impressioni in modo leggibile, cerco un po’ di notizie per il preambolo dell’articolo e, infine, cerco altre recensioni sulla stessa bottiglia, in italiano e in inglese, da aggiungere in coda.
Dato che gli articoli vengono scritti con largo anticipo rispetto alla loro pubblicazione, a distanza di tempo riprendo in mano il whisky (bottiglia o campione avanzato che sia) e li riprovo per vedere se le impressioni siano cambiate.
Perché ho sentito il bisogno proprio ora di spiegarvi tutto ciò? Vi sarà chiaro al termine della recensione…

Caramello nel bicchiere, del tutto naturale.
L’olfatto viene invaso dallo sherry liquoroso, con un sottofondo di liquirizia e rabarbaro. Fichi secchi, uvetta, cioccolato al latte… il naso affonda in un mare di elegantissima dolcezza, corposa e strutturata. Alla lunga, emana un suadente aroma di legno.
Ed è proprio il legno a farsi sentire per primo nel palato, lasciando una scia mentre scorre sulla lingua, sovrastato quasi subito dalle note sherried e vinose, sempre con una punta di rabarbaro a smorzarne la dolcezza. Peperoncino e mandorle si aggiungono alla compagnia, con il cioccolato che vira sul fondente, e ancora frutta essiccata. Un tocco di amaretto e cannella. Tutt’altro che una bevuta semplice, la degustazione merita tempo e attenzione per coglierne le sfumature, di certo non è quello che si definisce un daily dram.
Il finale non è molto lungo, di legno, spezie, frutta essiccata.

Intrigante e con una certa eleganza, l’età ha sicuramente giovato al distillato, rendendolo ricco e strutturato.
Leggendo altre recensioni (ed ecco il perché di tutta la pippa su come scriva questi articoli), noto come in molti abbiano percepito nettamente sentori di caffè, a me non pervenuti: quanto bella è questa varietà e ricchezza in quanto ognuno vive nel nostro distillato preferito???

Gli altri imbottigliamenti nel blog:
GlenDronach Cask Strength Batch 7

Le recensioni degli altri:
Il bevitore raffinato
Cigars Lover
The Whiskey Wash (inglese)
The Scotch Noob (inglese)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: