Bushmills Irlanda

Bushmills 16yo Three Wood

Recensione di un Bushmills invecchiato in tre botti diverse.

Provenienza: Antrim (Irlanda del Nord)
Tipologia: Irish Single Malt Whiskey
Gradazione: 40%
Botti di invecchiamento: Ex bourbon, ex sherry oloroso ed ex porto
Filtrato a freddo:
Colorazione aggiuntiva:
Proprietà: Casa Cuervo
Prezzo: € 77,00 presso Enoteca Costantini
Sito web ufficiale: https://bushmills.com/intl/
Valutazione: 82/100

In quanto etichetta storica fra i whiskey irlandesi, Bushmills, anche per la sua diffusione, non sente certo il “bisogno” di aggredire il mercato con edizioni speciali o versioni insolite del proprio distillato, ma ogni tanto un minimo di azzardo lo propone.

Whiskey alla consueta tripla distillazione, maturato separatamente in botti ex bourbon ed ex sherry, poi riunite in botti ex porto: sulla carta, una combinazione pericolosa!
Peccato che tutto questo rischio non sia stato portato fino in fondo, lasciando la consueta filtrazione a freddo, la colorazione artificiale e, soprattutto, la gradazione minima: applicata a un whiskey con questo invecchiamento fa proprio piangere il cuore.

Su un tappeto floreale ed erbaceo gli aromi faticano a emergere, diluiti oltremodo in un corpo leggero, ma concedendogli tempo si fanno man mano più spessi e caldi, adagiando note di fichi secchi, albicocca, arancia, toffee, cioccolato al latte, cosparsi da una spolverata di spezie (cannella, noce moscata). Trucioli di matita.
Anche al palato si conferma leggerino, con un impalpabile soffio pepato su un’anima di legno antico su cui prosperano prugne secche, uvetta, arancia, mandorle, caramello. Liquirizia e cioccolato fondente. C’è anche una persistente nota dolce/amara di fondo, tipo Campari.
Finale piuttosto breve e secco di legno, frutti rossi, mandorle, uvetta.

La cura e l’attenzione ci sono e si sentono: il gioco delle botti, l’equilibrio difficile tra le varie influenze… ma tutto viene smorzato da una gradazione sciagurata che vanifica buona parte del lavoro! Resta una bevuta gradevole, che pare sempre pronta al salto verso l’eccellenza, ma prosegue con il freno a mano tirato, lasciandoti solo supporre quale ottimo whiskey avresti potuto bere invece di uno soltanto buono.

Gli altri imbottigliamenti nel blog:
Bushmills 10yo
Bushmills 12yo Distillery Reserve
Bushmills 21yo Madeira Finish

Le recensioni degli altri:
The Whiskey Jug (inglese)
The Whiskey Reviewer (inglese)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: