Auchentoshan Lowlands Scozia

Auchentoshan 14yo Cooper’s Reserve

Recensione dell'Auchentoshan 14yo Cooper's Reserve, pensato per il Travel Retail.

Provenienza: Lowlands (Scozia)
Tipologia: Single Malt Scotch Whisky
Gradazione: 46%
Botti di invecchiamento: Ex bourbon ed ex sherry oloroso
Filtrato a freddo: No
Colorazione aggiuntiva:
Proprietà: Suntory
Prezzo: € 62,24 su MaccaninoDrink.com
Sito web ufficiale: www.auchentoshan.com
Valutazione: 85/100

Dopo diversi mesi torniamo ad assaggiare un whisky di Auchentoshan, la distilleria delle Lowlands fondata ufficialmente nel 1825, con sede poco lontano da Glasgow.
Oggi nel nostro bicchiere abbiamo un 14yo denominato Cooper’s Reserve, distribuito dalla primavera del 2012 nel mercato del Travel Retail e di non facile reperibilità in Italia, sia nei negozi fisici (come tutti gli Auchentoshan) che in quelli online.
Risultato della combinazione di botti ex bourbon ed ex sherry oloroso, viene proposto a 46% ABV, senza essere stato filtrato a freddo.

Il color miele sembra già una promessa di dolcezza.
E difatti al naso l’ingresso è dolce, con uno strato di marzapane cui si sovrappone, dopo pochi istanti, il caratteristico sentore di noce di Auchentoshan, insieme a un tocco di amarena, una spolverata di noce moscata e una manciata di fichi. Come un miraggio, percepiamo una vaghezza di fumo sullo sfondo. Una fragranza agrumata riconducibile al mandarino anticipa di pochi istanti un caldo ricordo di punch. A questo ventaglio di aromi così seducente si aggiungono, nel tempo, un’impressione di cuoio e una nota minerale, ferrosa: un profumo di terra bagnata che fa pensare a una passeggiata nel bosco dopo la pioggia. C’è ancora spazio per un po’ di dolcezza, con una generosa passata di zucchero vanigliato.
In bocca, nel contesto di un corpo leggero che, come spesso succede agli Auchentoshan, rende il whisky pericolosamente beverino, troviamo, accanto al peculiare sentore di noce, un sussurro di marzapane e un dialogo alternato fra mandarino e albicocca, con un’abbondante speziatura a base di pepe e di noce moscata.
Il finale, di media lunghezza, è ancora molto speziato, con un accento di dolcezza.

Che da Auchentoshan provengano whisky interessanti (e purtroppo sottovalutati) si sa da tempo. Ma questo 14yo, che come minimo meriterebbe una maggiore diffusione, mostra, in particolare all’olfatto, una ricchezza e, a tratti, un’originalità aromatica che lo distinguono dagli altri e lo rendono ancora più invitante.

Gli altri imbottigliamenti nel blog:
Auchentoshan 12yo
Auchentoshan Three Wood
Auchentoshan 18yo

Le recensioni degli altri:
Whisky Saga (inglese)

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: