Glencadam Highlands Scozia

Glencadam 13yo

L'edizione limitata per celebrare la riapertura di Glencadam.

Provenienza: Highlands (Scozia)
Tipologia: Single Malt Scotch Whisky
Gradazione: 46%
Botti di invecchiamento: Ex bourbon
Filtrato a freddo: No
Colorazione aggiuntiva: No
Proprietà: Angus Dundee plc
Prezzo: € 65,00 su Whisky Italy
Sito web ufficiale: https://www.glencadamwhisky.com/
Valutazione: 85/100

Trattando il 10 anni ho già avuto modo parlare di Glencadam e della sua recente “rinascita” grazie all’intraprendenza di Angus Dundee.
Questo tredici anni rappresenta il primo imbottigliamento realizzato con distillato prodotto proprio dalla riapertura nel 2003, lanciato in due edizioni limitate: nel 2017 e nel 2018 rispettivamente in 6.000 e 5.994 esemplari, entrambi con il nome di Re-Awakening (appunto, rinascita) e distinti in Batch 1 e Batch 2.

Di fatto, si trattò all’uscita del primo whisky creato interamente sotto la nuova direzione: può voler dir tutto come niente, ma di sicuro è un biglietto da visita non da poco per una distilleria che vuole riacquistare un posto nel cuore degli appassionati.
Grazie a Giorgia Vendramin di Compagnia dei Caraibi per la gentile bottiglia, appartenente al Batch 2.

Giallo paglierino nel bicchiere.
Olfatto molto fresco, limonoso e con un tocco mentolato e balsamico, si evolve con delicatezza nelle sfumature di vaniglia, miele, frutta a guscio (mandorle e pistacchi) e gialla (albicocche, mele Golden). Si presenta anche con un’anima da prodotto da forno, tipo una brioche glassata, zuccherino ma non stucchevole. Profilo molto classico e ricco di sfumature, equilibratissimo.
Il succo di brioche è ancor più evidente al palato, con pasta di mandorle e miele, presentandosi più affilato per merito della gradazione che smuove gli animi e spinge un piacevole pizzicore di zenzero sul fondo. Sempre protagonista la frutta nella declinazione di mele, albicocche e succo d’ananas, che si impastano in un distillato morbido e oleoso con una leggera screziatura secca del legno.
Finale di media lunghezza, di mele, mandorle, glassa di zucchero, malto e un pizzico di zenzero.

Un whisky da manuale, che snocciola tutte le componenti del distillato nel suo invecchiamento base ma senza per questo essere noioso e accademico, anzi, si presenta con un invidiabile equilibrio offrendo anche qualche zampata, andando ben al di là del semplice compitino ben fatto.

Gli altri imbottigliamenti nel blog:
Glencadam 10yo

Le recensioni degli altri:
Whisky Facile
Malt Review (inglese)
The Scotch Noob (inglese)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: