Glenmorangie Highlands Scozia

Glenmorangie The Original

Recensione del The Original, il whisky base di Glenmorangie.

Provenienza: Highlands (Scozia)
Tipologia: Single Malt Scotch Whisky
Gradazione: 40%
Botti di invecchiamento: Ex bourbon
Filtrato a freddo:
Colorazione aggiuntiva:
Proprietà: Moet Hennessy
Prezzo: € 43,00 su WhiskyItaly
Sito web ufficiale: www.glenmorangie.com
Valutazione: 83/100

Dopo qualche whisky importante, sia sul piano della spesa che dell’età, torniamo a un malto base facilmente reperibile e dal costo contenuto: il Glenmorangie The Original.
Qualche notizia sulla distilleria i cui whisky sono i più venduti in Scozia, l’abbiamo già fornita nella recensione del Quinta Ruban, un 12 anni affinato in botti ex porto. Qui possiamo ricordare, in aggiunta, la grande attenzione prestata dall’azienda al legno delle botti stesse: ricavato dagli alberi dalle montagne Ozark, nel Missouri, è stagionato con l’aria secca piuttosto che con il forno, ed è affidato per quattro anni alla Jack Daniel’s di Lynchbugh, Tennessee, prima di accogliere il single malt per due volte al massimo.
Non andare oltre il second fill è una scelta a favore della qualità del distillato, che così ha sempre modo di assorbire dal legno delle botti gli umori più vivi.

Il The Original, che in sede produttiva rappresenta la base per tutti gli altri Glenmorangie, sostituisce da qualche anno il 10yo, ma reca comunque in etichetta, ben visibile, l’indicazione del medesimo invecchiamento.
Come sempre in questi casi, non possiamo affermare con certezza che non vi siano differenze di gusto fra la precedente versione e l’attuale.
Noi, in ogni caso, facciamo riferimento all’ultima (in foto).

Imbottigliato ai canonici 40% ABV, il whisky si presenta alla vista con un bell’oro chiaro.
Non occorre avvicinare troppo il naso per essere accolti da una fragranza agrumata davvero piacevole. Nel contesto di un olfatto dal profilo floreale, si sposano con eleganza proprio l’agrume e un sentore di vaniglia che, nel tempo, cresce di spessore. Un bacio di nocciola suggella il tutto.
Al palato, la nota di agrume, una manciata di frutta secca e, dopo qualche minuto, una punta di spezie definiscono e sostanziano un corpo morbido, sinuoso. Non ravvisiamo nessuna particolare complessità aromatica, ma non è per forza un difetto.
Il finale, di media lunghezza, lascia in bocca un dolce sapore di vaniglia e di frutta secca ancora, mentre nel bicchiere vuoto respira una carezza di fiori.

Vittima del pregiudizio diffuso secondo il quale il prodotto di massa è sempre deteriore, il Glenmorangie The Original si rivela all’assaggio un malto largamente godibile e, a suo modo, persino raffinato.
Di sicuro l’ideale per avvicinarsi ai whisky di questa distilleria ingiustamente sottovalutata.

Gli altri imbottigliamenti nel blog:
Glenmorangie Quinta Ruban
Glenmorangie Signet
Glenmorangie The Duthac
Glenmorangie The Nectar d’Or
Glenmorangie The Tayne

Le recensioni degli altri:
Whisky Facile
A song of ice and whisky
The Scotch Noob (inglese)
The Whiskey Jug (inglese)

3 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: