Ardbeg Isola di Islay Scozia

Ardbeg Supernova SN2019

Recensione del whisky spaziale di Ardbeg, il Supernova versione 2019.

Provenienza: Islay (Scozia)
Tipologia: Single Malt Scotch Whisky
Gradazione: 53,8%
Botti di invecchiamento: Ex bourbon
Filtrato a freddo: No
Colorazione aggiuntiva: No
Proprietà: Moet Hennessy
Prezzo indicativo: € 250,00
Sito web ufficiale: https://www.ardbeg.com/en-int
Valutazione: 84/100

Risale al 2008 il primo imbottigliamento a portare questo nome: edizione limitata per l’Ardbeg Committee, ha avuto diversi “seguiti” negli anni successivi, senza alcuna regolarità.
Ne esistono in tutto sei versioni:
2008 – Committee Release da 2.400 bottiglie al 58,9%;
2009 – Versione limitata da 21.000 bottiglie al 58,9%;
2010 – Versione denominata SN2010 al 60,1%;
2014 – Committee Release denominata SN2014 al 55,0%;
2015 – Committee Release denominata SN2015 al 54,3%;
2019 – Committee Release denominata SN2019 al 53,8%.

Al suo lancio, la serie celebrava un esperimento, eseguito in collaborazione con l’azienda di ricerche americana NanoRacks tra il 2011 e il 2012, con cui delle fiale contenenti del new make di Ardbeg e schegge delle loro botti furono inviate nello spazio per studiare l’interazione tra il distillato e il legno in assenza di gravità. Trovate maggiori informazioni (in inglese) qui.

Oro chiaro con riflessi ramati nel bicchiere.
L’olfatto si presenta inizialmente nel solco della tradizione, con la torba carnosa e marina non particolarmente pungente, che anzi tende a smorzarsi nel tempo lasciando spazio a leggeri toni speziati (chiodi di garofano, pizzico di pepe), arancia, vaniglia, buccia di limone e un tocco erbaceo. Alla fine, l’olfatto si rivela più fresco della consueta brutalità marinara, ingentilito persino.
E il palato prosegue su connotazioni simili, con l’alcol che scalda senza bruciare e che, assieme alla componente oleosa e marina, porta in bocca la stessa dolcezza degli aromi olfattivi, se possibile ancora più morbidi e cremosi, da crema alla vaniglia, frutta gialla matura, mela, arancia. Ancora spezie con chiodi di garofano e peperoncino, cui si aggiunge del paté di olive. La torba c’è, non state in pensiero, minerale, affumicata e pesciosa, ma non è protagonista.
Finale mediamente lungo, di peperoncino, sale, arancia (molta), carbonella.

Insolitamente pacato e beverino, un Ardbeg quasi per anime candide che si allontana un po’ dalla comfort zone degli appassionati senza però davvero abbandonarli, una mezza via che manca di personalità e decisione pur essendo una bevuta piacevole. Il prezzo a cui si trova, va detto, è totalmente scentrato e puramente gonfiato dal mercato.

Gli altri imbottigliamenti nel blog:
Ardbeg 10yo
Ardbeg An Oa
Ardbeg Corryvreckan
Ardbeg Grooves
Ardbeg Kelpie
Ardbeg Traigh Bhan 19yo 2019
Ardbeg Uigeadail
Ardbeg Wee Beastie 5yo

Le recensioni degli altri:
The Whiskey Wash (inglese)
Malt Review (inglese)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: