Ardbeg Isola di Islay Scozia

Ardbeg An Oa

Recensione dell'Ardbeg An Oa, il torbato “tranquillo” di Islay.

Provenienza: Islay (Scozia)
Tipologia: Single Malt Scotch Whisky
Gradazione: 46,6%
Botti di invecchiamento: Ex bourbon, ex sherry e vergini carbonizzate
Filtrato a freddo: No
Colorazione aggiuntiva: No
Proprietà: Moet Hennessy
Prezzo: € 59,00 su WhiskyShop
Sito web ufficiale: https://www.ardbeg.com/en-int
Valutazione: 81/100

Ritorno a quella che, non lo nascondo, è tra le mie distillerie preferite, con un imbottigliamento lanciato a settembre del 2017 il cui nome deriva da una valle di Islay riparata e tranquilla: che sia una dichiarazione di intenti?

Frutto del matrimonio di diverse botti, tra cui ex bourbon, ex sherry Pedro Ximénex e vergini carbonizzate, che si sono unite nel nuovo (all’epoca) Gathering Vat di quercia francese, situato in quello che una volta era un deposito di grano.
L’An Oa (che per noi italiani ha una pronuncia buffa che più o meno suona come “Ah no”) è stata la prima aggiunta al core range di Ardbeg dopo molti anni, creando dunque molte aspettative.
Le avranno tradite o confermate?

Il colore è ambrato chiaro.
Inutile quasi dire come all’olfatto arrivi subito la torba, più gentile del solito ma pur sempre cenerina, di legna bruciata, con note di uvetta, vaniglia, un tocco di limone e mela. L’oceano appare un po’ in sordina, sullo sfondo. Ardbeg, ma diverso dal consueto.
Il palato è caldo e accogliente, con un’iniziale puntura alcolica, proseguendo nel solco del falò acceso su cui arrostiscono arance caramellate, stecche di liquirizia, scorza di limone, una gratinata di pepe e una manciata di alghe. Il tutto molto pacato, scorrevole, senza la tonicità muscolare di altri imbottigliamenti della distilleria. La componente di legna bruciata tende comunque a prevalere.
E infatti, nel finale è la cenere ad accompagnarci a lungo, con un tocco di liquirizia e pepe.

Un whisky nato per essere introduttivo più ancora del dieci anni, vedi anche il prezzo relativamente basso.
Fatto per non turbare, una sorta di Ardbeg per anime candide: se era questa l’intenzione, ha centrato lo scopo, ma personalmente mi aspetto di più.

Gli altri imbottigliamenti nel blog:
Ardbeg 10yo
Ardbeg Blaaack (Committee Members Release)
Ardbeg Corryvreckan
Ardbeg Dark Cove
Ardbeg Drum (Committee Members Release)
Ardbeg Grooves
Ardbeg Kelpie
Ardbeg Supernova SN2019
Ardbeg Traigh Bhan 19yo 2019
Ardbeg Uigeadail
Ardbeg Wee Beastie 5yo

Le recensioni degli altri:
Whisky Facile
The Whiskey Wash (inglese)
The Scotch Noob (inglese)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: