Auchentoshan Lowlands Scozia

Auchentoshan Three Wood

Recensione dell'Auchentoshan Three Wood, un NAS delle Lowlands.

Provenienza: Lowlands (Scozia)
Tipologia: Single Malt Scotch Whisky
Gradazione: 43%
Botti di invecchiamento: Ex bourbon, ex sherry oloroso, ex Pedro Ximénez
Filtrato a freddo:
Colorazione aggiuntiva:
Proprietà: Suntory
Prezzo: € 53,00 su WhiskyItaly
Sito web ufficiale: www.auchentoshan.com
Valutazione: 85/100

A qualche mese di distanza dalla recensione del 12yo, torniamo a occuparci di Auchentoshan, il più noto whisky delle Lowlands.
Fondata nel 1825 da John Bulloch, ricostruita dopo la seconda guerra mondiale, risistemata una prima volta nel 1974 e una seconda dieci anni più tardi quando venne acquisita da Stanley P. Morrison, Auchentoshan, attualmente di proprietà del colosso giapponese Suntory (lo stesso di Bowmore), è l’unica distilleria in Scozia, insieme a Springbank con gli imbottigliamenti Hazelburn, a praticare la tripla distillazione.
Dai suoi alambicchi esce un whisky dal corpo tendenzialmente leggero, non impetuoso nei toni, ma per niente banale negli aromi.

Il Three Wood appartiene, con il 12yo e l’American Oak, al core range ufficiale e, a differenza degli altri due, è proposto a 43% ABV. Si tratta di un NAS, visto che non presenta in etichetta una dichiarazione di invecchiamento, ma autorevoli recensori ipotizzano un percorso di una decina d’anni nelle classiche botti ex bourbon, e un successivo affinamento di due anni in legni ex sherry oloroso e di sei mesi in ex Pedro Ximénez.

Il colore è ambra. Inclinando il bicchiere per osservare archetti e lacrime, notiamo che queste ultime sono sottili, indice di un corpo leggero, come da aspettative.
All’olfatto, insieme alla dolcezza del caramello e dell’uvetta in particolare, avvertiamo note aspre, inattese, di mela e banana verdi, con un’impressione di limone e, dopo qualche minuto, di babà. Il caratteristico sentore di noce di Auchentoshan sorveglia il tutto.
Al palato, la dolcezza diventa più vaga, la nota agrumata tenue, come pure il sentore di noce e, se si esclude un pizzicore riconducibile al pepe bianco, è il legno a imporsi.
Il finale è medio, di noce e legno ancora.

Emozionante all’olfatto e intonato ma non egualmente espressivo al palato, il Three Wood è un whisky che conferma la capacità di Auchentoshan di sposare eleganza e facilità di bevuta.

Gli altri imbottigliamenti nel blog:
Auchentoshan 12yo
Auchentoshan 18yo

Le recensioni degli altri:
Distiller (inglese)
The Scotch Noob (inglese)
The Dramble (inglese)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: