Altri paesi Italia Puni

Puni Aura Limited Edition 01

Recensione di un'edizione limitata della prima distilleria di whisky italiana: Puni Aura.

Provenienza: Trentino Alto Adige (Italia)
Tipologia: Italian Malt Whisky
Gradazione: 56,2%
Botti di invecchiamento: Ex Bourbon, Ex-Islay
Filtrato a freddo: No.
Colorazione aggiuntiva: No.
Proprietà: Puni (famiglia Ebensperger).
Prezzo medio: € 90,00
Sito web ufficiale: https://www.puni.com/it/
Valutazione: 84/100

Torniamo da quel piccolo gioiello architettonico che è la distilleria Puni, situata nel cuore dell’Alta Val Venosta.
Ormai attiva da qualche anno, Puni sta iniziando a rilasciare i primi invecchiamenti (più o meno) dichiarati, mentre quelli che prevedono un’attesa più lunga se ne restano a riposare negli ex bunker della Seconda Guerra Mondiale.
Quando abbiamo parlato dell’Alba, abbiamo rilevato come i prezzi di questi imbottigliamenti siano abbastanza alti rispetto ad altre distillerie, specie se si guarda alla Scozia, ma comprensibili vista la giovinezza dell’azienda e la particolare attenzione nella scelta delle botti utilizzate. Anche questa bottiglia non fa eccezione, con la tiratura a 393 pezzi che ne giustifica ampiamente il prezzo.

Ho notato con piacere una fervente (e garbata) attività di promozione da parte della distilleria, volta a far conoscere i propri prodotti con degustazioni e ampia disponibilità al dialogo con gli appassionati come agli ultimi Whisky Revolution Festival (dove questa bottiglia è stata oggetto di una degustazione collettiva) e Milano Whisky Festival: li ringrazio, a questo proposito, per il sample concessomi proprio in quest’ultima occasione.
Non sono interessato a difese formali dell’italianità, un prodotto è buono quando fatto bene a qualunque latitudine, ma vale di certo la pena quantomeno diffondere la conoscenza di un’attività (per ora) unica nel nostro paese che porta la propria personalità nel mondo del whisky.
Questo imbottigliamento ha passato 2 anni in botti ex-Bourbon e 4 in botti ex-Islay (di chi, non si sa).

Oro chiaro nel bicchiere, con qualche riflesso ramato.
Al naso la fumosità isolana è delicata ma ben presente, con una spiccata nota dolce di caramello e frutta rossa, assieme a nocciole e miele. Golosetto.
Al palato prevale la dolcezza, ancora di nocciole, frutta rossa e candita, miele e burro. La torba fa da sostegno a questa torta, più cinerina e medicinale che all’olfatto, con la puntura alcolica che esalta senza coprire, spingendo una spolverata di peperoncino e chiodi di garofano. Fanno capolino anche biscotto e Ovomaltina. Un gusto elegante ma non ruffiano.
Chiusura fumosa e medicinale, con spezie e mele rosse, mediamente lunga.

Malto interessante, con ancora qualche sbavatura dovuta alla gioventù, ma che si presenta già con una netta identità e buona evoluzione.

Gli altri imbottigliamenti nel blog:
Puni Alba

Le recensioni degli altri:
Collective tasting del Bevitore raffinato e di Whisky Facile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: