fbpx
Blended scozzesi Chivas Regal Scozia Whisky dai 100 ai 200 euro

Royal Salute 21yo

Recensione dell'etichetta celebrativa della Regina.

Provenienza: Scozia
Tipologia: Blended Scotch Whisky
Gradazione: 40%
Botti di invecchiamento: Ex bourbon
Filtrato a freddo: 
Colorazione aggiuntiva: 
Proprietà: Pernod Ricard
Prezzo: € 140,00 su Aquavitae
Sito web ufficiale: www.chivas.com
Valutazione: 75/100

In tanti abbiamo visto la serie TV The Crown e quindi sappiamo (o crediamo di sapere) tutti i fatti salienti nella vita di Elizabeth Alexandra Mary, meglio nota come Elisabetta II, ma gli autori si sono scordati di ricordare come, in occasione dell’incoronazione nel 1953, sia stata creata questa espressione di lusso per festeggiare l’evento.
Di tempo da allora ne è passato, e alcune caratteristiche sono cambiate nel tempo: bottiglia in ceramica proveniente dalla Cornovaglia, avvolta nel velluto, realizzata in tre colori (zaffiro, smeraldo e rubino) come i gioielli della Corona. È rimasto l’invecchiamento di ventuno anni come i ventuno colpi di cannone che salutano (da qui il nome) gli anniversari della regina.
E, ovviamente, il prezzo non esattamente popolare.
Dettagli su botti utilizzate e manipolazioni seguenti alla distillazione non se ne trovano, ma è lecito supporre (vista anche la gradazione) che segua il destino dei cugini più giovani realizzati sotto l’etichetta Chivas Regal.
Bisogna segnalare che ne esistono versioni speciali dall’invecchiamento più importante (fino ai cinquantadue anni).

Note di degustazione

Al naso è morbidamente speziato, cannella e noce moscata carezzano sentori marcati di frutta con tanto ananas assieme a cocco, pesca, albicocca, mandorle, crema pasticcera e miele. Abbondante succo d’arancia e soffio di anice sullo sfondo. Piacevole e con una certa eleganza, ma non sorprendente.
In bocca esordisce con una pronunciata puntura alcolica accompagnata da una fuggevole spruzzata di pepe, che presto si dissolve in un profilo fruttato in cui dominano pesca e ananas, lasciando poco spazio ad altre sfumature. Cannella, mandorla, zest di limone, goccia di miele, cereali, nocciola. Impressioni non molto incisive, che finiscono presto sopraffatte dall’alcol che appiattisce tutto. Punta salina in lunghezza, con un’impressione di fumo e ancora di anice.
Finale non molto lungo, secco e amarotico, di mandorla, cereali, legno, sale e un fumo piuttosto pronunciato.

Davvero troppo leggerino e inconsistente per l’età con cui si presenta. La gradazione alcolica così bassa ne ha probabilmente ammazzato gli equilibri, infrangendo le promesse dell’olfatto e mostrando, timidamente, tocchi di interesse nel finale.
Nel complesso un po’ poco, non tanto per il prezzo (che è relativo), ma proprio per l’invecchiamento, che merita ben altra complessità.

Recensioni di whisky da Chivas Regal nel blog:
Chivas Regal 12yo
Chivas Regal 18yo Gold Signature

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: