fbpx
Arran Malt Isola di Arran Scozia Whisky da 0 a 50 euro

Arran 10yo

Recensione del nuovo 10yo di Arran.

Provenienza: Arran (Scozia)
Tipologia: Single Malt Scotch Whisky
Gradazione: 46%
Botti di invecchiamento: Ex bourbon ed ex sherry oloroso
Filtrato a freddo: No
Colorazione aggiuntiva: No
Proprietà: Isle of Arran Distillery
Prezzo: € 39,00 su Whisky Italy
Sito web ufficiale: www.arranwhisky.com
Valutazione: 87/100

Uno dei tratti peculiari della produzione di Arran è la volontà di sperimentare. Nei suoi venticinque anni di vita, la distilleria ha infatti imbottigliato una quantità rilevante di single cask, destinati ai vari mercati, con finish o invecchiamenti integrali piuttosto arditi, almeno sulla carta, in botti ex pinot nero, o ex trebbiano d’Abruzzo, o ex calvados, ad esempio, con diversi livelli di torbatura e talvolta cask strength. Non deve stupire, quindi, che il ripensamento del packaging, messo in atto a partire dal 2019, sia stato accompagnato da una riorganizzazione del core range con significative aggiunte, fra NAS e whisky a età dichiarata, e da una sostanziale revisione degli invecchiamenti storici. Grazie alla gentilezza di Whisky Italy, oggi abbiamo l’opportunità di assaggiare il “nuovo” 10yo di Arran.

Frutto dell’unione di botti ex bourbon ed ex sherry, con affinamento conclusivo di 9 mesi in botti ex sherry oloroso first fill, è imbottigliato a 46% ABV nel suo colore naturale e senza filtrazione a freddo. Come ci ha raccontato a fine marzo la Global Brand Ambassador, Mariella Romano, il whisky contiene una porzione di distillato maturato per 11 o 12 anni, perché le scorte di 10yo, a quanto pare, non erano sufficienti.

Note di degustazione

Il colore è un ambra chiaro che ricorda quello del tè freddo.
Al naso, l’ingresso è su note dolci di mandorla caramellata, nocciola, zabaione e cioccolato al latte, con un profumo di vaniglia sullo sfondo, mentre le fragranze tipiche di Arran si ritrovano nei sentori di pera matura e di zenzero candito. In qualche momento l’olfatto, nel suo complesso, ci fa pensare a un raviolo dolce fritto ripieno di marmellata di albicocche. Il tempo di cogliere un inaspettato sentore di legna da camino e arriva alle narici un delicato effluvio di fiori d’arancio. Con il passare dei minuti cresce la sensazione di freschezza, con l’impressione floreale e la nota di zenzero che aumentano di intensità.
L’imbocco è frizzante: troviamo lo zenzero sugli scudi, e lo zabaione, la nocciola e il cioccolato al latte a recitare un goloso ruolo da protagonisti. Una nota agrumata riconducibile all’arancia gialla e un sapore di albicocca matura garantiscono l’equilibrio fra il dolce e il fruttato, aprendo la strada a un finale medio-lungo estremamente godibile, di zenzero, ancora, e di cioccolato al latte.

Se il precedente 10yo virava perlopiù sull’erbaceo, questa nuova versione spinge sul pedale della dolcezza. Senza eccessi, però: l’evidente contributo delle botti si accorda alla perfezione con i sentori tipici del distillato di Arran, in un whisky invitante dall’eccellente rapporto qualità/prezzo.

Recensioni di whisky di Arran nel blog:
Arran 18yo
Arran 21yo
Arran 25yo
Arran Barrel Reserve
Arran Machrie Moor
Arran Sherry Cask “The Bodega”
Cadenhead’s Arran 22yo
The Arran Malt 10yo
The Arran Malt 18yo
The Arran Malt Amarone Cask Finish
The Arran Malt Côte-Rôtie Cask Finish
The Arran Malt Sauternes Cask Finish

Un’altra prospettiva:
Il Bevitore Raffinato

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: