fbpx
Irlanda Powerscourt Whisky dai 100 ai 200 euro

Fercullen 20yo

Recensione di un single malt irlandese invecchiato in 5 botti diverse

Provenienza: Wicklow (Irlanda)
Tipologia: Single Malt Irish Whiskey
Gradazione: 46%
Botti di invecchiamento: Ex bourbon, sherry oloroso e PX, marsala e muscatel
Filtrato a freddo: No
Colorazione aggiuntiva: No
Proprietà: The Powerscourt Distillery
Prezzo: € 178,00 su Spirit Academy
Sito web ufficiale: powerscourtdistillery.com
Valutazione: 87/100

Dopo diverso tempo torno alla distilleria frutto dell’amore e della straordinaria professionalità di Noel Sweeney, con un imbottigliamento a tiratura limitata di 1.500 bottiglie che rappresenta l’invecchiamento fin qui più maturo presentato a marchio Fercullen.
Seconda uscita della serie annuale Five Elements, preceduta dal 18 anni del 2020, dove il nome richiama le cinque diverse tipologie di botti usate per l’invecchiamento, a partire dai 16 anni passati in ex bourbon. Si tratta ovviamente di whiskey proveniente da terze parti, ovvero la distilleria dove Sweeney era mastro distillatore, che quest’ultimo ha poi deciso di affinare in quattro tipologie di botti differenti per almeno quattro anni: ex sherry (oloroso e Pedro Ximénez), ex marsala ed ex muscatel.
Ringrazio Jacopo e Samuel di Beija-Flor per il gentile campione.

Note di degustazione

Malto caldo e cremoso al naso, che evoca un ricordo di Ovomaltina, con profonde venature di frutta tropicale (tanto ananas con banana, mango e pompelmo), crema al limone, yogurt all’albicocca, miele. È un olfatto molto carico e cangiante, nel tempo emergono i frutti rossi con prugna, fichi secchi con le mandorle, un tocco di radice di liquirizia. La componente dolce e suadente abbraccia le note più secche e acidule, in una danza mesmerizzante.
Una bella nota cerosa esordisce al palato, accompagnata da una vivace ma non ingombrante speziatura di pepe e zenzero sparsa sulle note fruttate in un mix di tropicale, albicocca, pesca e frutti rossi. Crostata all’arancia e malto nelle retrovie, con una certa secchezza sul lungo termine.
Finale abbastanza lungo, secco e speziato, di ananas, pompelmo, albicocca, cioccolato al latte, malto.

Un olfatto davvero strepitoso non trova sostegno nel palato, ottimo ma meno stratificato, anche se con un tasso di bevibilità particolarmente alto. Resta comunque una gran prova dell’abilità di Sweeney nel maneggiare le botti, che sulla carta potevano creare una cacofonia e risultano invece sapientemente armonizzate.

Recensioni di whiskey da Fercullen del blog

Un’altra prospettiva:
Il Bevitore Raffinato

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: