fbpx
Italia Puni Whisky dai 100 ai 200 euro

Puni Aura Limited Edition 02

Recensione di un grado pieno tutto invecchiato in ex marsala

Provenienza: Trentino Alto Adige (Italia)
Tipologia: Italian Malt Whisky
Gradazione: 63,5%
Botti di invecchiamento: Ex marsala
Filtrato a freddo: No
Colorazione aggiuntiva: No
Proprietà: Puni (famiglia Ebensperger)
Prezzo: € 151,00 su Aquavitae
Sito web ufficiale: www.puni.com
Valutazione: 87/100

A quasi tre anni dalla prima versione, all’inizio di febbraio del 2022 Puni ha rilasciato questa nuova edizione limitata del proprio whisky a gradazione piena. E che gradazione!
Quasi otto anni e mezzo di maturazione in botti ex marsala, in continuità dunque con il Puni Vina di qualche tempo fa, per un’edizione limitata a 717 bottiglie.
Il primo Aura era stato una vera sorpresa, il Vina molto meno: dove si collocherà questa seconda versione?
Grazie alla distilleria per il gentile campione.

Note di degustazione

Il marsala ci tiene a rimarcare la propria influenza fin dal naso con note acidule e vinose che risalgono dal bicchiere, ma in breve il profilo si arrotonda con l’abbondare di frutta secca (noci e pistacchio), prugne, uvetta, caramello, liquirizia, chiodi di garofano e un tocco di anice. Cioccolato e una lieve nota di caffè tostato si insinuano tra gli aromi, con la pur generosa gradazione alcolica che si limita a un pizzicore di fondo. Con l’aggiunta di acqua, emergono frutti rossi, caramello e una vaga impressione erbacea. Intenso.
Inizialmente la gradazione morde un po’, ma è solo questione di pochi momenti e gli oltre sessanta gradi si fanno caloroso abbraccio dei sensi. con le tonalità scure della frutta (more, uvetta, amarene, prugne secche) a spadroneggiare nel palato. Noce moscata, chiodi di garofano e pepe nero accompagnano la ruvidezza del cuoio che si insinua tra liquirizia, melassa, tamarindo e un’idea di arancia candita, nuovamente con cioccolato e caffè a fare capolino e la frutta secca posta in secondo piano. Con l’aggiunta di acqua, aumentano le impressioni agrumate con l’apparire di toni erbacei sul fondo, perdendo leggermente in profondità.
Finale abbastanza lungo e secco di frutti rossi, mandorle, liquirizia e note vegetali.

Laddove avevo trovato il Vina squilibrato, qui mi ritrovo con un whisky di ben altro corpo e sostanza, ricco e intenso che sa far risaltare il malto attraverso l’influsso delle botti di vino siciliano. La gradazione esalta sapori e aromi, anche se ho idea che una maturazione maggiore donerebbe ancora di più al distillato.

Recensioni di whisky da Puni nel blog

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: