fbpx
GlenAllachie Notizie sul whisky Scozia Speyside

Tre nuove versioni nella Virgin Oak Series di GlenAllachie

Prosegue la ricerca sui legni di Billy Walker

Lo scorso 22 marzo GlenAllachie ha annunciato tre nuovi imbottigliamenti nella serie Virgin Oak, edizioni limitate in cui viene posto l’accento sulla provenienza geografica dei legni utilizzati per l’affinamento.

Due dei nuovi imbottigliamenti, entrambi di 10 anni, sono stati affinati rispettivamente in botti vergini francesi e Chinquapin (una varietà di quercia americana), mentre il terzo di quindici anni presenta un innovativo affinamento in botti vergini scozzesi (Quercus Petrae).
Tutti e tre sono stati maturati inizialmente in botti ex bourbon, mentre l’affinamento è durato almeno 18 mesi in queste tre tipologie diverse di legni, con le botti asciugate all’aria con tempistiche diverse (15 mesi quelle francesi, 36 mesi quelle scozzesi e quasi quattro anni quelle americane), le ultime due sottoposte infine a tostatura e media carbonizzazione prima di essere riempite.

Questa serie dimostra ancora una volta la meticolosa e appassionata ricerca di Billy Walker sull’influenza del legno nell’invecchiamento del whisky:
“Esplorare l’interazione della quercia vergine con il nostro whisky è diventata una mia vera passione negli ultimi anni, e penso sia qualcosa in cui ci stiamo davvero specializzando. Non credo sia un segreto la mia dedizione alla gestione del legno e all’approvvigionamento di botti insolite, ma credo che la quercia vergine sia trascurata nell’industria del whisky scozzese; qualcosa che siamo desiderosi di cambiare.”

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: