fbpx
Highland Park Imbottigliatori indipendenti Isole Orcadi Scozia Whisky dai 50 ai 100 euro Whisky Italy

Whisky Italy Orkney 11yo

Recensione del secondo imbottigliamento ufficiale di Whisky Italy.

Provenienza: Isole Orcadi (Scozia)
Tipologia: Single Malt Scotch Whisky
Gradazione: 54,2%
Botte di invecchiamento: Ex bourbon barrel refill
Filtrato a freddo: No
Colorazione aggiuntiva: No
Proprietà: Whisky Italy
Prezzo: € 98,00 su Whisky Italy
Sito web ufficiale: Whisky Italy
Valutazione: 88/100

Quando si inizia a imbottigliare a proprio nome, si sa, ci si prende gusto, e anche i fratelli Malaspina non si sono lasciati sfuggire l’occasione.
Dopo l’ottimo Laphroaig di qualche tempo fa, i due tornano sul luogo del misfatto con un altro torbato ma dai toni decisamente più mansueti, scovato su un’isola remota che difficilmente lascia dubbi sulla distilleria di provenienza (e di cui certo non si fa mistero nemmeno in etichetta).
Botte unica ex bourbon di secondo riempimento, che dal 19 settembre del 2010 è stata versata in 120 bottiglie il 16 novembre del 2021.
Incuriositi? Io sì!
Grazie a Diego per il gentile campione, prelevato all’ultimo Roma Whisky Festival.

Note di degustazione

Raramente cito il colore di un whisky, ma in questo caso pare di trovarsi un limpidissimo vino bianco nel bicchiere.
Al naso è decisamente una sorpresa: fresco, erbaceo, con note delicate di agrumi, miele, biancospino, eucalipto, selce. Il fumo è un’impressione distante ed eterea, di erbe aromatiche appena tostate sparse su fette di arance essiccate. Nel tempo, emerge del succo di mela e una sottilissima nota di cereali.
In bocca accoglie con una notevole ondata di pepe e zenzero su un corpo pieno e pungente, dove tornano gli agrumi essiccati in compagnia di mela croccante, ananas, pompelmo, toni balsamici e tè verde. Note minerali ed erbacee scivolano nel palato, con un pizzico di salinità intrisa di anice e miele. La torba è un velo sfuggente in balia del vento, che soffia leggero tra le note senza mai soffermarsi: il tempo di avvertirlo e già si perde tra le spezie e il mare.
Finale abbastanza lungo e secco di agrumi, ananas, impressioni balsamiche, pastiglie all’anice, zenzero e una patina di fumo.

Divertente e sbarazzino, si fa rincorrere in un girotondo cristallino e vivace rivolgendoti un sorriso di giocosa sfida mentre cerchi di afferrarne l’essenza.
Estivo come un gioco in riva al mare.

Recensioni di whisky da Highland Park nel blog

Recensioni di whisky da Whisky Italy nel blog

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: