fbpx
Balvenie Scozia Speyside Whisky dai 50 ai 100 euro

The Balvenie 14yo The Week of Peat

Recensione dell'unico Balvenie torbato.

Provenienza: Speyside (Scozia)
Tipologia: Single Malt Scotch Whisky
Gradazione: 48,3%
Botte di invecchiamento: Ex bourbon
Filtrato a freddo: No
Colorazione aggiuntiva: No
Proprietà: William Grant & Sons
Prezzo: € 95,00 su Aquavitae
Sito web ufficiale: www.thebalvenie.com
Valutazione: 87/100

Al whisky di Balvenie, il cui profilo è ottimamente tracciato qui, non si associa, almeno di primo acchito, l’aggettivo “torbato”. Eppure a Dufftown, dal 2002, per volontà dell’allora Distillery Manager Ian Millar, evidentemente conquistato da un tour di Islay, per una sola settimana all’anno si malta orzo ad alta torbatura (circa 30 ppm) proveniente dallo Speyside. Il lavoro di questi sette giorni si concretizza nel quattordicenne di oggi, invecchiato in botti ex bourbon e proposto a 48,3% ABV, nel suo colore naturale e senza filtrazione a freddo.

Note degustative

Dal bicchiere ci guarda un magnifico oro con riflessi ambrati.
Al naso il primo impatto è con sentori di miele millefiori e di albicocche sciroppate tipici di Balvenie, cui si aggiungono note floreali riconducibili alla rosa e alla peonia, e ricordi di noci, di caldarroste e di resina. Nel tempo affiorano un’impressione di susina e una di erba bagnata, insieme a un tocco di pepe verde davvero originale. L’apporto della torba si traduce in un sentore di cenere di sigaretta e nella viva memoria di un camino spento. L’immagine complessiva evocata da questo olfatto così ricco e armonico, è un giardino fiorito su cui un accanito fumatore ha campeggiato allegramente, andandosene poi senza raccogliere nulla.
Al palato, nel contesto di un corpo dalla consistenza non banale, avvertiamo più nettamente le note dolci (miele millefiori e albicocche), con un sentore di cereali, una spolverata di pepe nero, stavolta, e un po’ di noci, mentre la torba è davvero solo un filo di fumo: una guarnizione più che un ingrediente decisivo. L’insieme rimane comunque invitante. Dopo qualche minuto affiora un aroma di crema pasticcera.
Il finale mediamente lungo sa di miele e di albicocche, con un pizzico di pepe nero.

La torba non ha snaturato l’essenza di Balvenie, aggiungendo, soprattutto all’olfatto, un ulteriore livello di godimento, in un whisky accattivante che merita ampio credito e considerazione.

Recensioni dei whisky da The Balvenie nel blog:
The Balvenie 12yo Double Wood
The Balvenie 14yo Caribbean Cask
The Balvenie Single Barrel 12yo
The Balvenie Single Barrel 15yo

Un’altra prospettiva:
Il Bevitore Raffinato

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: