fbpx
Interviste Whisky Week

Road to Whisky Week Treviso: Pallini

Due chiacchiere con Pallini, in attività dal 1875
Pallini

Meno di una settimana ci separa dalla Whisky Week di Treviso all’Opendream, e incontriamo un altro degli espositori che vi accoglieranno il 23 e 24 ottobre.

Pallini nasce grazie a Nicola Pallini che, nella seconda metà dell’800, fonda l’Emporio Pallini, mettendo la prima pietra di quella che diventerà un’azienda leader nel settore del commercio e della distribuzione di distillati e liquori, oltre a esserne produttrice, arrivando oggi alla quinta generazione nella gestione che è sempre rimasta famigliare.

Pallini

Presentatevi brevemente a chi vi verrà a trovare alla Whisky Week di Treviso.
La Pallini è un’azienda romana che nasce nel 1875 come distilleria, specializzandosi nel tempo nella produzione di liquori e sciroppi, in particolare il limoncello a oggi nostro prodotto principe. Da circa 10 anni abbiamo iniziato l’attività di importazione e distribuzione in Italia di brand di spirits prestigiosi come Gin No°3, Goslings Rum e ovviamente la nostra selezione di whisky capitanata dal marchio Berry Bros & Rudd.

Il whisky è passione ma anche socialità: quanto è importante riprendere con eventi dal vivo di questa portata?
Il whisky è sicuramente convivialità, e la possibilità di assaggiare e parlare della storia di ogni singolo distillato guardandosi negli occhi è per noi fonte di grande felicità, così come raccontare di un brand molto importante come Berry Bros & Rudd che ha fatto la storia nel mondo degli spirits. Il contatto umano ci è mancato molto negli ultimi tempi.

Tutto è cambiato eppure tutto è rimasto lo stesso: cosa vi aspettate dalla due giorni della Whisky Week?
Ci aspettiamo, come già è stato a Como a fine agosto, grande entusiasmo e curiosità.

E cosa dovranno aspettarsi i visitatori che si affacceranno al tuo stand? Perché dovrebbero venire alla Whisky Week di Treviso?
La possibilità di mostrare la nostra selezione di whisky dalla cantina di Berry Bros & Rudd, ancora fornitori ufficiali della famiglia reale inglese dal 1.600,  al Jefferson invecchiato sulle navi fino al mitico whiskey irlandese del castello di Knappogue.

Qualcosa che sarà assolutamente da non perdere?
Un assaggio del Daftmill 2008.
Daftmill è una vera distilleria agricola, che non si vedeva in Scozia dal 1800: tutto l’orzo utilizzato per la produzione infatti è coltivato direttamente da Francis Cuthbert nella sua tenuta. Il whisky è tutto distillato nella fattoria fuori stagione: due mesi in estate e due mesi in inverno. Una vera particolarità. 
Distribuito da noi per l’Italia con 150 bottiglie circa per lotto di produzione.

Vi basteranno due giorni per assaggiare tutto? Di certo vale la pena provarci!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: