fbpx
Scozia Spey Speyside Whisky dai 50 ai 100 euro

Spey Trutina Cask Strength Batch 2

Recensione della versione a grado pieno del Trutina di Spey.

Provenienza: Spesyside (Scozia)
Tipologia: Single Malt Scotch Whisky
Gradazione: 59,9%
Botti di invecchiamento: Ex bourbon first fill
Filtrato a freddo: No
Colorazione aggiuntiva: No
Proprietà: The Speyside Distillery
Prezzo indicativo: € 56,00
Sito web ufficiale: speysidedistillery.co.uk
Valutazione: 84/100

Giunta alla terza edizione proprio quest’anno, nel 2021, la versione a grado pieno del Trutina è nata nel 2018, andandosi ad affiancare a quella standard imbottigliata alla gradazione del 46% (e lanciata nel 2016) in 18.000 esemplari.
Il secondo batch di cui vi parlo oggi è invece del 2020, prodotto in 1.500 bottiglie, e come sempre con gli imbottigliamenti di questa distilleria, il nome deriva dal latino che, dicono sul loro sito, significa verità / onestà.
Io che ho fatto il tecnico commerciale poco ne so, ma i dizionari di latino mi dicono significhi in realtà bilancia (letteralmente, il foro in cui alloggia l’ago della stessa): forse era meglio se si attenevano al gaelico…

Ringraziamento a Fabio Ermoli di Lost Drams per il generoso (nonché onesto e bilanciato) campione.

Note di degustazione

Giallo paglierino nel bicchiere.
Al naso è molto fresco, con toni floreali e di frutta tropicale (ananas, un tocco di cocco) accanto a pera, pesca e kiwi, ma non mancano tonalità più calde e morbide come crema al limone e una goccia di miele. Giovane, semplice ma non sempliciotto, si fa annusare volentieri e senza alcun disturbo dalla gradazione.
Botta di zenzero all’ingresso nel palato, dove l’alcol si fa presente in modo massivo, riprendendo il filo dell’olfatto con la frutta e perdendo un po’ la componente più erbacea. Tocco agrumato di nuovo su pere, mele, pesche, ananas, torta al limone. Decisamente più brusco e graffiante, nel tempo spunta una leggera nota amarotica, da radice di liquirizia.
Finale abbastanza lungo con zenzero (il regnante in questi sapori), agrumi (limone e pompelmo), ananas, rabarbaro e glassa di zucchero.

Un whisky semplice e diretto (“nudo”, lo definiscono i Facili nel pezzo sul batch precedente), con un buon bilanciamento (come da etichetta) tra gradazione e botte, seppur con qualche screzio dovuto probabilmente alla giovinezza. Visto anche il prezzo, un dram piacevole da provare.

Recensioni di whisky da Spey nel blog:
Spey 12yo Peated
Spey Fumare Batch 1

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: