fbpx
Irlanda Teeling Whisky da 0 a 50 euro

Teeling Single Grain

Recensione del single grain della distilleria irlandese.

Provenienza: Dublino (Irlanda)
Tipologia: Single Grain Irish Whiskey
Gradazione: 46%
Botti di invecchiamento: Ex vino rosso
Filtrato a freddo: No
Colorazione aggiuntiva: No
Proprietà: Teeling Whiskey Company
Prezzo: € 44,00 su Aquavitae
Sito web ufficiale: teelingwhiskey.com
Valutazione: 83/100

Completo il giro dei whiskey base della distilleria dublinese con l’ultimo membro della Unconventional Collection, un imbottigliamento che fa davvero onore a questa collezione.
Se il grain whiskey non è cosa nuova per il distillato irlandese, essendo necessario per creare i blend per cui è noto in tutto il mondo, meno comune è trovare un imbottigliamento single grain, che se per lo scotch è tradizione consolidata da tempo, per il whiskey irlandese è ancora poco diffusa.
La ricetta comprende il 95% di mais e il 5% di orzo maltato, composizione già di per sé atipica, ma con il distillato messo a maturare interamente in botti di rovere francese che hanno contenuto cabernet californiano, Teeling mette la propria firma anticonvenzionale (appunto) sulla tradizione.
L’invecchiamento è intorno ai cinque anni, con il distillato proveniente da Cooley che, infatti, produce un single grain di fattura simile, il Greenore 8yo.

Note di degustazione

Al naso è piacevolmente fresco, con una speziatura leggera (cannella e noce moscata) su tonalità dolci di pasta di zucchero, mela caramellata, kiwi, vaniglia, pesca sciroppata. Intervengono mandorle, legno levigato e una nota leggera di cuoio a evitare che diventi stucchevole, con un fondo leggero di erba appena tagliata. Intrigante.
Imbocco caldo e deciso, con una buona carica di pepe nero e zenzero su cannella e noce moscata, che introduce un corpo abbastanza leggero e scuro di mirtilli, mela cotta, prugne secche, noce macadamia, cocco, caramello. Ancora cuoio, più accentuato che all’olfatto, e legno appena tagliato in lunghezza.
Finale non molto lungo di legno, frutta secca, cannella, caramello e una vaga tostatura.

Interessante variazione sul tema dei grain. Da non amante del genere sono rimasto affascinato dall’olfatto, meno dal gusto che mi è sembrato poco grintoso, riflettendosi nel finale non proprio incisivo. Chapeau per aver seguito una strada diversa, anche se il risultato finale non è centrato in pieno.

Recensioni di whiskey da Teeling nel blog

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: