fbpx
Bunnahabhain Imbottigliatori indipendenti Isola di Islay Scozia Whisky dai 50 ai 100 euro Whisky Facile

Whisky Facile Poseidone (Staoisha 6yo)

Recensione di un Bunnahabhain torbato a grado pieno per il decennale dei noti blogger italiani.

Provenienza: Islay (Scozia)
Tipologia: Single Malt Scotch Whisky
Gradazione: 59,1%
Botte di invecchiamento: Ex bourbon hogshead
Filtrato a freddo: No
Colorazione aggiuntiva: No
Proprietà: Whisky Facile
Prezzo: € 77,00 su Whisky Facile
Sito web ufficiale: Whisky Facile 
Valutazione: 86/100

Termino il giro degli imbottigliamenti celebrativi per il decennale del blog di Whisky Facile, con il più giovane del trio, la versione torbata di Bunnahabhain che di recente è stata scelta anche da un altro imbottigliatore italiano, con ampia soddisfazione (mia e non solo), Morisco Spirits.

La storia di questo imbottigliamento è così particolare che merita di essere appresa direttamente dalle parole di chi l’ha scelto: vi anticipo solo che si tratta di uno stock di bottiglie già pronte per il commercio da un anno ma abbandonate dal committente…
Distillato di ottobre del 2013, messo in 146 bottiglie sul finire del 2019, recuperate grazie al compianto patron di Beija Flor, Maurizio Cagnolati.
Arrivato alla fine di questi tre imbottigliamenti, mi preme spendere due parole sul gruppo di persone dietro a Whisky Facile.
Io sono uno degli ultimi arrivati nel mondo dei blogger, e ho ancora tanta strada davanti (e dram da bere) prima di poter aspirare all’enorme bagaglio di competenza e professionalità di Davide, Giacomo, Jacopo e Marco: se sono qui a mettere nero su bianco le mie impressioni, sempre consapevole di condividere una passione e non di calare sui lettori il mio giudizio dall’alto di una improbabile superiorità intellettiva, lo devo anche a loro.
Persone che considero amici prima ancora che “colleghi”.
Ai prossimi 10 anni!

Note di degustazione

Al naso non è la botta torbata che ci si aspetterebbe, o meglio, la torba grassa e carnosa c’è, ma stemperata da una massiccia mineralità marina e una spiccata componente erbacea (che messe insieme fanno delle gustose alghe). Una bella grigliata fronte mare, magari in pineta, con venature fruttate (ananas, pesca, pera), impressioni di strudel di mele, zucchero a velo, limone. Ruvido e muscolare ma non aggressivo.
Cinquantanove gradi… bisogna guardare l’etichetta più di una volta per convincersi che la gradazione sia così alta, perché come al naso, anche al palato non si sente per nulla. Certo, pizzica (pepe nero e un tocco di zenzero), ma ti accorgi solo dopo che effettivamente non è Perrier. Salamoia, tanta acqua di mare, aghi di pino gettati sul fuoco con alghe e costicine a sfrigolare, una vena dolce più evidente (crema al limone, mela cotta) accompagnata da impressioni di rosmarino e panpepato.
Finale abbastanza lungo e sapido, di pane tostato, agrumi, evocazioni silvane.

Giovane e potente ma non sfrontato, esprime tutta la sua essenza isolana come ci si aspetta da un whisky con così pochi anni di maturazione, dove i difetti di gioventù diventano pregi e ti trascinano in una bevuta divertente e piena, senza prenderti a calci in faccia.

Recensioni di whisky da Bunnahabhain nel blog:
Bunnahabhain 12yo
Bunnahabhain 2007 French Brandy Finish
Bunnahabhain Fèis Ìle 2020
Bunnahabhain Stiùireadair
Bunnahabhain The Coterie Esclusive
Càrn Mòr Bunnahabhain 2004
Claxton’s Single Cask Bunnahabhain 16yo
Morisco Spirits Bunnahabhain Staoisha 7yo
Valinch & Mallet Bunnahabhain 22yo (2018)
Wilson&Morgan Bunnahabhain 2014
Wilson & Morgan Bunnahabhain 2014-2020

Recensioni di whisky da Whisky Facile nel blog:
Whisky Facile Circe (Glen Elgin 12yo)
WhiskyFacile Polyphemus (Aultmore 10yo)

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: