fbpx
Ardbeg Isola di Islay Scozia Whisky dai 200 euro in su

Ardbeg Rollercoaster

Recensione dell'Ardbeg Committee Release del 2010.

Provenienza: Islay (Scozia)
Tipologia: Single Malt Scotch Whisky
Gradazione: 57,3%
Botti di invecchiamento: Ex bourbon ed ex sherry
Filtrato a freddo: No
Colorazione aggiuntiva: No
Proprietà: Moet Hennessy
Prezzo indicativo: € 700,00
Sito web ufficiale: www.ardbeg.com
Valutazione: 91/100

Un altro viaggio nel tempo, scorrendo gli anni fino al 2010 per arrivare al decimo imbottigliamento per l’Ardbeg Committee, un whisky che si autodefinisce le “montagne russe” del gusto, rilasciato il 15 febbraio di quell’anno in 15.000 bottiglie.
E a leggere i dettagli di questa (ormai rarissima e costosissima) edizione, in effetti un po’ di mal di mare può venire!

Frutto del matrimonio di malti provenienti da annate diverse, con l’intenzione di raccogliere le differenze aromatiche di dieci botti riempite tra il 1997 e il 2006, l’imbottigliamento del dicembre 2009 segue questa ricetta:
9,5% di whisky del 1997 ex bourbon second fill
12,2% di whisky del 1998 ex bourbon refill hogshead
14,2% di whisky del 1999 ex bourbon first fill
10,9% di whisky del 2000 ex bourbon first fill
6,2% di whisky del 2001 ex bourbon refill
8,9% di whisky del 2002 ex bourbon refill
11,7% di whisky del 2003 ex bourbon first fill
10,6% di whisky del 2004 ex bourbon first fill
10,4% di whisky del 2005 ex sherry butt second fill
5,4% di whisky del 2006 ex bourbon refill hogshead
Un esperimento interessante, nel solco della bizzarria di questi imbottigliamenti speciali.

Note di degustazione

Oro chiaro nel bicchiere.
Un naso molto umido e marittimo, inizialmente un po’ chiuso, con la torba che si esprime in venature apertamente ittiche, da molluschi passati alla griglia impastati nelle alghe, con frutta gialla (ananas, mela, pesca), succo di limone, liquirizia, crema cotta, pinoli. I falò fronte mare si accentuano col tempo, assieme a tocchi speziati di cumino e chiodi di garofano e un soffio mentolato.
La botta alcolica è notevole al primo impatto, con una marcata speziatura (pepe, zenzero, chiodi di garofano) su toni più scuri e oleosi di liquirizia, tamarindo, succo d’arancia rossa, marmellata di frutti di bosco. La torba si fa più acre e cenerina, mantenendo un forte carattere costiero (e salato), cavalcato dai sapori, venati da tocchi di vaniglia, pasta frolla e fondente. In lontananza, pneumatici bruciati e tabacco. Intenso.
Finale lungo e medicinale, con tanto sale da asciugare le labbra, liquirizia, tabasco, rabarbaro e cenere.

Rende onore al suo nome, un viaggio emozionale ricco e corposo, per certi aspetti vicino a quello del Corryvreckan, ma più rigido e arcigno. Non proprio di facile bevuta, richiede tempo e pazienza, e il finale lascia meno di quanto ci si aspetti dopo le mazzate al palato. Ma resta un’esperienza notevole.

Recensioni di whisky da Ardbeg nel blog:
Ardbeg 8yo For Discussion
Ardbeg 10yo
Ardbeg Airigh Nam Beist 2006
Ardbeg Airigh Nam Beist 2007
Ardbeg Airigh Nam Beist 2008
Ardbeg An Oa
Ardbeg Arrrrrrrdbeg (Commitee Members Release)
Ardbeg Auriverdes
Ardbeg Blaaack (Committee Members Release)
Ardbeg Blaaack Limited Edition
Ardbeg Blasda
Ardbeg Corryvreckan
Ardbeg Dark Cove
Ardbeg Drum (Committee Members Release)
Ardbeg Galileo
Ardbeg Grooves
Ardbeg Kelpie
Ardbeg Kildalton
Ardbeg Scorch
Ardbeg Supernova SN2019
Ardbeg Traigh Bhan 19yo Batch 1
Ardbeg Traigh Bhan 19yo Batch 2
Ardbeg Traigh Bhan 19yo Batch 3
Ardbeg Uigeadail
Ardbeg Wee Beastie 5yo
Old Malt Cask Ardbeg 1991 (13yo)

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: