fbpx
Highland Park Isole Orcadi Scozia Whisky dai 50 ai 100 euro

Highland Park Dark Origins

Recensione dell'Highland Park che celebra il fondatore della distilleria.

Provenienza: Isole Orcadi (Scozia)
Tipologia: Single Malt Scotch Whisky
Gradazione: 46,8%
Botti di invecchiamento: Ex sherry first fill e refill
Filtrato a freddo: No
Colorazione aggiuntiva: No
Proprietà: The Edrington Group
Prezzo: € 91,00 su Spirit Academy
Sito web ufficiale: www.highlandparkwhisky.com
Valutazione: 86/100

Narra la leggenda che in un tempo remoto, quando la produzione di whisky era illegale, a Kirkwall, sulle isole Orcadi, un uomo, di giorno pastore di anime e di notte furioso distillatore di contrabbando, sfidasse gli esattori delle imposte offrendo agli abitanti del luogo il miglior elisir del mondo. Quest’uomo si chiamava Magnus “Mansie” Eunson ed è considerato il vero e proprio fondatore di Highland Park.
Alla sua figura è dedicato il Dark Origins, un NAS, cioè un whisky senza dichiarazione ufficiale di invecchiamento, maturato per l’80% in botti ex sherry di primo riempimento (il 60% di quercia europea e il 20% di quercia americana) e per il restante 20% in botti ex sherry refill. Proposto a 46,8% ABV, non ha subito alcuna filtrazione a freddo.

Note di degustazione

Il colore naturale è uno splendido bronzo.
Al naso, la primissima impressione è di cioccolato al latte, seguita poco dopo da una nota di pan di spagna, da una fragranza riconducibile alla pera matura e da una robusta spolverata di pepe bianco. Un filo di fumo lega sentori di resina e di mandorle caramellate, con un leggero aroma di liquirizia. Il fondo quasi balsamico comunica inizialmente una sensazione di freschezza, smentita però dal calore successivo. Sulla lunghezza si avvertono anche fudge e uva bianca, con un soffio di cenere.
Al palato il whisky è avvolgente, speziato (pepe bianco), con note piene di albicocca matura, soprattutto, e di resina, e un velo di fumo. Per qualche istante ci sembra di percepire un fuggevole ricordo di legno.
Il finale di media lunghezza è ancora gradevolmente speziato, con un tocco di albicocca e uno di fumo.

A livello gustativo, l’ingente utilizzo di botti di quercia europea ricche di tannini si traduce in un’accentuazione del lato speziato e, nel profilo complessivo, in un dinamismo aromatico che ben si adatta all’immagine del ribelle e combattivo Magnus Eunson. Ma il Dark Origins è un whisky riuscito anche perché non abdica mai all’eleganza e all’equilibrio che sono la cifra distintiva di Highland Park.

Recensioni di whisky da Highland Park nel blog:
Dràm Mòr Secret Orkney 2008 13yo ex Rum
Highland Park 12yo Viking Honour
Highland Park 12yo – anni ’80
Highland Park 18yo
Highland Park Cask Strenght Release N°1
Highland Park Full Volume
Highland Park Valkyrie
Highland Park Voyage of the Raven
SMWS Nectar In a Hip Flask

Un’altra prospettiva:
Non solo whisky

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: