fbpx
Scozia Whisky News

Gli USA sospendono i dazi… per ora

Gli USA sospendono per 4 mesi i dazi sulle importazioni dal Regno Unito.

Da quando sono stati introdotti da Trump, i dazi sulle importazioni dal Regno Unito sono stati una vera iattura per tutto il commercio, in particolare per quello del whisky.

Con gli USA che rappresentano una buona fetta di mercato per lo scotch, trovarsi con questo peso in più da sostenere da parte degli importatori ha complicato un periodo già complesso per il commercio, con inevitabili ricadute sui clienti finali.

Finalmente ci sono stati i primi passi verso una risoluzione, con un’iniziale sospensione dei dazi per quattro mesi, periodo durante il quale si cercherà una risoluzione ai conflitti commerciali tra i due paesi.

Karen Betts, Presidente Esecutivo della Scotch Whisky Association, ha dichiarato: “Oggi tutti nel nostro settore, dalle piccole alle grandi aziende, stanno tirando un sospiro di sollievo. La sospensione di questi dazi, derivanti da una disputa commerciale transatlantica che non ha nulla a che fare con noi, e il ritorno al commercio senza dazi con gli Stati Uniti significa che i mezzi di sussistenza e le comunità in tutta la Scozia saranno protetti. Significa che le aziende possono ora davvero concentrarsi sulla ripresa, sulla ricostruzione del mercato americano così come sulla ricostruzione delle esportazioni globali colpite dalla pandemia del Coronavirus.”

Questo significa che i prezzi dello scotch caleranno, negli USA, in patria e magari nel resto del mondo?
Avete mai visto qualunque azienda abbassare tutti i prezzi di listino dei propri prodotti in conseguenza al calo delle tasse?
Vi siete risposti da soli…

Le altre notizie sul blog:
Gli Icons of Whiskey America 2021
Gli Icons of Whisky Ireland 2021
Gli Icons of Whisky Scotland 2021
Una visita alla distilleria di Bowmore
Le classifiche del 2020!
I vincitori degli Scottish Whisky Awards 2020
La Metamorfosi di Dream Whisky
La distilleria di Gordon&MacPhail ha un nome
Torna il Milano Whisky Festival!
La Whisky Bible di Jim Murray: un dinosauro nei tempi moderni
Whisky Revolution Festival 2020
Big Peat e The Epicurean diventano dodicenni
Annunciato il secondo batch dell’Ardbeg Traigh Bhan

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: