fbpx
Blended scozzesi Imbottigliatori indipendenti Isola di Islay Lowlands Murray McDavid Scozia Whisky dai 100 ai 200 euro

Murray McDavid Cult of Islay 1989

Recensione di un blended trentennale di Islay e Lowlands creato da Murray McDavid.

Provenienza: Islay e Lowland (Scozia)
Tipologia: Blended Scotch Whisky
Gradazione: 44,1%
Botti di invecchiamento: Ex bourbon, affinamento in ex-sherry butt
Filtrato a freddo: No
Colorazione aggiuntiva: No
Proprietà: Aceo Ltd.
Prezzo: € 152,00 su Whisky Italy
Sito web ufficiale: www.murray-mcdavid.com
Valutazione: 88/100

Archiviata la “digressione” con l’ottimo Glenburgie, torniamo ai blended di Murray McDavid, categoria in cui l’imbottigliatore dà il meglio di sé.
Come suggerisce il nome, ci troviamo su Islay, con un whisky nato dallo sposalizio tra due distillerie molto amate, Bowmore e Laphroaig, con un pizzico di single grain delle Lowlands dell’onnipresente North British.

Parte della serie Crafted Blend, contiene whisky tutti distillati nel 1989 e maturati in botti ex bourbon, uniti per l’affinamento in sherry butt e imbottigliati in 218 esemplari dopo trent’anni, nel 2019, a grado pieno.
Un blended, diciamo, importante.
Ringrazio nuovamente Whisky Italy per il gentile campione, parte di un recente tasting online con gli amici di Non Solo Whisky.

Note di degustazione

Oro nel bicchiere.
Il primo impatto al naso è molto agrumato, scorza d’arancia e zest di limone che si innestano su una torba acre e vegetale, con venature marcate di oceano dalla forte mineralità. Brioche all’albicocca, pinoli, cannella e una lieve acidità di fondo completano il bouquet gradevolmente costiero.
In bocca svela il suo lato sherried e caloroso con frutti di bosco, amarene, cannella e astringenza del legno, con la torba che fa da filo conduttore con un fumo compatto su tonalità ancora marittime e acri, accanto a una corposa presenza di arancia e chinotto. Zenzero e tocchi di noce moscata punteggiano la bevuta, che si rinnova a ogni sorso con un’anima frizzantina.
Finale lungo e salino, di cenere e arancia, noce moscata, mandorle e punte amarotiche.

Sottile, elegante, una passeggiata sulla spiaggia punteggiata di falò all’imbrunire, con quei piccoli brividi di freddo dopo una giornata al sole che stuzzicano l’appetito prima di cena. Equilibrato e solido, quasi da aperitivo in una sera d’estate.

Recensioni di whisky da Murray McDavid nel blog:
Murray McDavid Air Leth
Murray McDavid Glenburgie 1995
Murray McDavid Rìgh Seumas II
Murray McDavid The Speysiders Batch 2
Murray McDavid Young & Old 7yo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: