fbpx
Blended scozzesi Johnnie Walker Scozia Whisky dai 100 ai 200 euro

Johnnie Walker XR 21yo

Recensione del Johnnie Walker ad alto invecchiamento in decanter di vetro.

Provenienza: Scozia
Tipologia: Blended Scotch Whisky
Gradazione: 40%
Botti di invecchiamento: N/D
Filtrato a freddo:
Colorazione aggiuntiva:
Proprietà: Diageo
Prezzo: € 129,00 su Aquavitae
Sito web ufficiale: www.johnniewalker.com
Valutazione: 85/100

Versione extralusso del notissimo blended scozzese, realizzata in onore del Mastro Distillatore Alexander Walker II, che nel 1920 venne nominato cavaliere da re Giorgio V per i servizi resi alla nazione (e al suo alcolismo).
Il blend è stato creato ispirandosi alle annotazioni autografe di Walker e utilizzando alcune tra le riserve più prestigiose di Diageo, tra cui Brora.

Come sempre i dettagli sono molto vaghi, è impossibile sapere quali botti siano state utilizzate come provenienza e come contenuto precedente, e sulla lavorazione (colore e filtrazione) si deve un po’ tirare a indovinare, anche se con la sciagurata gradazione del 40% quest’ultimo dettaglio si può facilmente intuire.
Presentata in un elegante decanter da litro, è “l’altra” espressione di alta gamma di Johnnie Walker, forse meno nota ma non per questo meno affascinante.

Note di degustazione

Naso inizialmente un po’ chiuso da cui emergono note di frutta (pesca, mango, cocco) accanto ad aromi delicati di vaniglia e marzapane. Portando pazienza, nel tempo si ammorbidisce e si fa più caldo, emergono sentori di caramelle mou (tipo quelle polacche), tocchi floreali, miele e legno lavorato.
L’imbocco si fa inaspettatamente fumoso, da caminetto acceso e scoppiettante di legna più che di torba, con caldarroste in paiolo. Setoso e morbido, si mantiene su toni eleganti e sommessi dove la dolcezza si fa carezzevole e non ruffiana, con toni leggermente speziati (cannella e sandalo) su un letto delicato di frutta (pesca, ananas, cocco), miele e vaniglia. Sottile presenza di agrumi e frutta secca.
Finale abbastanza lungo e con un tocco amarotico, di nocciole, vaniglia, legno e leggera affumicatura.

Un malto non complesso ma sobrio ed elegante, uno dei rari casi in cui la bassa gradazione acquista un senso perché aiuta a mantenere un equilibrio di sapori che vuole essere rassicurante. Certo, da un blended di questa età (e prezzo) è lecito aspettarsi di più, ma per il proprio target di riferimento è sicuramente azzeccato.

Recensioni di whisky da Johnnie Walker nel blog:
Johnnie Walker 12yo Black Label
Johnnie Walker 12yo Black Label Origins – Islay
Johnnie Walker 18yo
Johnnie Walker A Song of Fire
Johnnie Walker A Song of Ice
Johnnie Walker Blue Label
Johnnie Walker Double Black
Johnnie Walker Gold Label Reserve
Johnnie Walker Green Label 15yo
Johnnie Walker Red Label
Johnnie Walker White Walker

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: