fbpx
Allt A Bhainne Hunter Laing & Co,. Imbottigliatori indipendenti Scozia Speyside

Hepburn’s Choice Allt A Bhainne 7yo

Recensione di un single cask scelto da Hunter Laing per questa distilleria del gruppo Chivas.

Provenienza: Speyside (Scozia)
Tipologia: Single Malt Scotch Whisky
Gradazione: 46%
Botte di invecchiamento: Ex sherry
Filtrato a freddo: No
Colorazione aggiuntiva: No
Proprietà: Hunter Laing & Company
Prezzo indicativo: € 40,00
Sito web ufficiale: hunterlaing.com/range/hepburns-choice
Valutazione: 86/100

Torniamo al noto imbottigliatore di Glasgow, nato nel 2013 ma con radici nel secondo dopoguerra, con un’altra etichetta della sua interessante collezione, Hepburn’s Choice.
In questa linea, dedicata a William Hepburn, nonno materno del direttore dell’azienda, diplomatico in giro per il mondo che aveva una grande passione per lo scotch, troviamo solo single cask imbottigliati al 46%.

Due parole invece sulla distilleria dal nome così bizzarro, fondata nel 1975 dalla Chivas Brothers col solo intento di produrre whisky per i loro blended, che per questo motivo non presenta imbottigliamenti propri.
Si trova nell’affollatissima zona di Dufftown, è adibita unicamente alla distillazione e non è aperta al pubblico.
Di questo imbottigliamento sono stati prodotti 615 esemplari da un distillato del 2008.
Grazie a Fabio Ermoli di Lost Dram per il gentile campione.

Oro chiaro nel bicchiere.
Al naso emana un confortante aroma di vin brulé, caldo e speziato, con mela cotta, chiodi di garofano, cannella, uvetta in spirito, zucchero di canna caramellato, scorza d’arancia e una goccia di limone.
Al palato si presenta con una bella nota di peperoncino su un corpo morbido e delicato di frutta matura (susine, pesche, mele) con un tocco di arancia. Liquirizia, cioccolato fondente, ancora zucchero di canna… un bouquet di aromi classico presentato in modo elegante e sobrio, piacevolissimo.
Finale mediamente lungo e un po’ astringente di liquirizia, legno di sandalo, nocciole, caramello.

Una botte che, pur nella sua giovinezza, ha lavorato in punta di fioretto, senza gli eccessi che spesso si trovano nei legni ex sherry. Il risultato è un whisky ben bilanciato e setoso, pericolosamente beverino.

Altro da Hunter Laing nel blog:
Ardmore 1997 The First Editions
Glen Scotia 1991 The First Editions
Jura 1991 The First Editions
Scarabus
Talisker 2008 The First Editions

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: