fbpx
Chorlton Whisky Imbottigliatori indipendenti Isola di Mull Ledaig Scozia Whisky dai 50 ai 100 euro

Chorlton Whisky Ledaig 10yo

Recensione di un Ledaig nella versione dell'elegante Chorlton Whisky.

Provenienza: Isola di Mull (Scozia)
Tipologia: Single Malt Scotch Whisky
Gradazione: 57%
Botte di invecchiamento: Ex bourbon
Filtrato a freddo: No
Colorazione aggiuntiva: No
Proprietà: Chorlton Whisky
Prezzo: € 78,00 su Whisky Italy
Sito web ufficiale: chorltonwhisky.co.uk
Valutazione: 90/100

Ogni imbottigliamento di Chorlton Whisky, frutto dell’esperienza e del gusto straordinario del suo fondatore David Bennett, viene accolto con grande calore, tanto che le bottiglie (in numero limitato essendo da singola botte) svaniscono in un batter d’occhio.

A fine luglio di quest’anno, nel bel mezzo della pandemia, sono usciti due imbottigliamenti: un Lochindaal (presto sul blog) e questo Ledaig, messo in bottiglia nel 2020, che ha prodotto appena 197 esemplari (manco a dirlo, già esauriti). E come sempre, l’etichetta è un quadro in miniatura.
Grazie a David per il generoso campione.

Note di degustazione

Oro chiaro nel bicchiere.
Il profumo al naso è inconfondibilmente Ledaig, di torba sporca e terrosa, minerale, acre. C’è però anche un soffio marino e più gentile che si fa strada, con tocchi erbacei e limonosi che rinfrescano l’olfatto dimostrando che di rozzo qui c’è ben poco. Crema catalana, banane, albicocche e zucchero di canna emergono sospinti dalla brezza, con impressioni di liquirizia e chiodi di garofano. Nel bicchiere continua a evolvere, dimostrandosi sfaccettato e cangiante, seguendo armonie diverse di uno stesso spartito. Fantastico!
In bocca è muscolare e caldo, con una speziatura decisa di cannella, chiodi di garofano e anice che accompagnano la torba umida e fumosa con screziature di cuoio ruvido e tabacco Kentucky.
Zucchero di canna caramellato, nocciole tostate, legno, frutta (sottotono, giusto un accenno di albicocche e arancia). Più compatto e coerente che all’olfatto, ma comunque ricco e corposo.
Finale lungo e speziato, cenerino, di torba erbacea, sale, liquirizia, caramello.

Ledaig produce un whisky che, personalmente, amo già molto di suo, ma le botti bisogna saperle scegliere, e David in questo ha un fiuto (e un gusto) imbattibili. Un whisky complesso, stratificato, per chi ama i torbati ma non necessariamente tutti i torbati, visto che riflette in pieno l’anima della distilleria da cui proviene, divisiva anche tra chi ama il genere.

Recensioni di whisky da Ledaig nel blog:
Cadenhead’s Ledaig 22yo
Ledaig 10yo
Ledaig 18yo
Ledaig Rioja Cask Finish
Valinch & Mallet Ledaig 10yo
Valinch & Mallet Ledaig 25yo
Wilson & Morgan Ledaig 2008

Recensioni di whisky da Chorlton Whisky nel blog:
Chorlton Whisky Ben Nevis 23yo
Chorlton Whisky Lochindaal 12yo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: