fbpx
Cragganmore Scozia Speyside Whisky dai 100 ai 200 euro

Cragganmore 20yo Special Release 2020

Recensione della Special Release 2020 di Cragganmore.

Provenienza: Speyside (Scozia)
Tipologia: Single Malt Scotch Whisky
Gradazione: 55,8%
Botti di invecchiamento: Ex bourbon refill e freshly charred
Filtrato a freddo: No
Colorazione aggiuntiva: No
Proprietà: Diageo
Prezzo: € 139,00 su Whisky Shop
Sito web ufficiale: www.malts.com
Valutazione: 89/100

La Special Release dell’anno scorso di Cragganmore credo di poter dire fosse la mia preferita, grazie anche alla torbatura inedita per questa distilleria che mi aveva donato un piacere di bevuta davvero inebriante.
Anche quest’anno ci troviamo una versione davvero speciale, con un invecchiamento inedito per Cragganmore e di una certa importanza.
Questa volta non è un whisky torbato, ma l’uso di botti ritostate è probabile che doni comunque qualche nota di fumo: vedremo!

Come sempre cask strength, mentre per gli altri imbottigliamenti della serie vi rimando a questo articolo che li illustra brevemente, nonché alle recensioni che man mano sto dedicando a ognuno di loro.

Note di degustazione

Ambra chiaro nel bicchiere.
Al naso si presenta vellutato, ceroso, con un profilo dolce di pesca matura, mango, nocciole, panna cotta, confetti, miele e arancia candita ricoperta al cioccolato. Caldi e sinuosi, gli aromi si distendono sui toni speziati del legno di sandalo e si fanno via via più accentuati, in un crescendo decadente e avvolgente che quasi stordisce con la sua forza. Potente.
Una nota pepata di giusta misura annuncia un palato meno travolgente e più equilibrato, con appena un accenno di tostatura che soffia tra gli aromi di agrumi e frutta, e una punta salata che scivola sulle labbra. Compatto e solido, con una struttura che si ramifica in frutta secca a guscio, marzapane, zuppa inglese, impressioni di liquirizia e tabacco da pipa.
Finale lungo e asciutto di agrumi, sale, nocciole, pesca, legno.

Un olfatto debordante, pantagruelico, cui corrisponde un palato più classico e composto, per certi versi in tono minore pur restando tutt’altro che banale, anzi: la qualità è alta, gli equilibri ben calibrati dall’età e con una solida pienezza. Forse mi sono abituato troppo bene e avrei preferito si osasse di più, ma si vola comunque alto.

Recensioni di whisky da Cragganmore nel blog:
Cragganmore 12yo
Cragganmore 12yo Special Release 2019
Cragganmore The Distillers Edition 2004
Gordon&MacPhail Cragganmore 1976

Le recensioni degli altri:
Il bevitore raffinato

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: